Genitori in cerchio: a Macerata un’occasione per confrontarsi

Si terrà a Macerata il ciclo di incontri Genitori in cerchio, che ha o scopo di creare uno spazio per il confronto tra neo mamme e papà.

Genitori in cerchio nasce per rispondere all’esigenza concreta di fermarsi e staccare per un momento dalla routine estremamente coinvolgente dell’essere genitori.

genitori in cerchio

Giorni fa una neomamma ha scritto un appello in uno dei gruppi facebook collegati al network di mammemarchigiane.it:

La gravidanza mi ha re-insegnato una nuova solitudine e spesso rimango inglobata nella mia “maternità” senza possibilità di confronto!

Questo è un momento delicato che vorrei poter condividere con altre mamme non stereotipate, ovvero mamme che chiamano le cose come vanno chiamate.

La maternità è una gioia ma non solo, accade di sentire frustrazione, inadeguatezza, paura, stanchezza e quando manca il sonno capita di chiedersi “ma chi me lo ha fatto fare?”

Parole forti e vere, in cui molte altre madri si sono riconosciute.

Da qui è nata l’idea di creare un momento di confronto, gestito da uno psicologo specializzato in genitorialità ed età evolutiva, che possa rappresentare un’opportunità.

Grazie al dott. Antonio Cervigni, si è aperto così il gruppo Genitori in cerchio, che prevede incontri periodici aperti alle mamme e ai papà.

Uno spazio in cui condividere la propria storia, i propri dubbi, il proprio percorso con chi vive la stessa condizione, per proseguire con meno ansia e difficoltà il difficile percorso genitoriale senza perdere di vista se stessi, le proprie esigenze, i propri desideri.

Ad alcuni incontri sarà presente anche la pedagogista dott.ssa Rachele Pallotto.

Gli incontri avranno cadenza quindicinale e si terranno in contrada Potenza 34 a Pollenza – zona Rotelli fino alla primavera 2019.

Il primo incontro si terrà sabato 22 settembre, alle ore 15.

Per unirsi, chiedere informazioni, dare la disponibilità, chiamare o inviare un messaggio whatsapp (no sms) al 3493726757 (Silvia, mammemarchigiane.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.