Riserva Naturale Sentina foto di Giuseppe Pignotti

Al confine tra Marche e Abruzzo, nell’ultimo lembo di terra che divide le due regioni, si trova la Riserva Naturale Sentina.

La Riserva Naturale Sentina è un luogo affascinante, da vivere nelle diverse stagioni dell’anno per coglierne tutte le sfumature.

Rappresenta una memoria preziosa di come un tempo era la nostra costa adriatica.

Riserva naturale Sentina
La Riserva Naturale Sentina – foto di Giuseppe Pignotti

Istituita nel 2004, la Riserva Naturale Regionale Sentina è la più piccola area protetta marchigiana, che ha però un grandissimo valore ambientale

Conserva al suo interno l’habitat naturale per flora e fauna tipiche di queste zone un tempo paludose e ricche di vita.

Qui il lavoro degli uomini si intersecava con la vita degli animali e delle piante: c’era durezza e semplicità, si sudava e si respirava l’aria salmastra.

Tra i suoi canneti e i suoi laghetti si socchiudevano gli occhi per il sole accecante e si stringevano le mani sugli attrezzi da lavoro, condividendo in comunità lo stesso destino e lo stesso ambiente forte e incisivo.

riserva naturale Sentina

Visitare la Riserva Naturale Sentina con i bambini

La Riserva ospita moltissime specie di animali, piante e fiori quasi del tutto scomparsi in tutto il litorale adriatico a causa della presenza umana sempre più invadente.

Qui trovano rifugio tantissime specie di uccelli migratori e qui i bambini potranno vivere a contatto con la Natura quasi del tutto incontaminata.

Si può visitare la Riserva Naturale Sentina a piedi o in bicicletta, scegliendo di partecipare ad una delle tante attività che qui si possono provare.

La zona è infatti attraversata da sentieri in terra battuta o ghiaia, ce si consiglia di non abbandonare senza una guida.

Bambini e famiglie possono dedicarsi al birdwatching: armati di macchina fotografica e con un po’ di pazienza sarà possibile scoprire folaghe, anatre, aironi e molti altri magnifici esemplari.

Ci sono diverse postazioni adatte per l’osservazione, disseminate in tutto il territorio.

riserva naturale sentina

In particolare, molto interessanti sono i periodici rilasci delle tartarughe marine, da parte del centro di recupero dell’Università di Camerino.

Una tra le proposte più interessanti per le famiglie è l’annuale passeggiata con gli asinelli.

Organizzata dall’Associazione Sentina, è dedicata in particolar modo ai più piccoli ed è gratuita.

Si svolge ogni anno i primi di agosto.

Si tratta di una breve escursione all’interno della riserva naturale, in compagnia di due asinelli.

I simpatici animali scortano i partecipanti lungo il sentiero che conduce dall’ingresso nord alla fattoria Ferri, una delle più antiche della zona.

Fattoria Ferri Sentina
La Fattoria Ferri
bambini con asinelli sentina
Fattoria Ferri Sentina

Si attraversa l’ambiente naturale e selvaggio di questo piccolo gioiello naturalistico della nostra Regione, facendo tappa anche davanti ad uno dei due edifici storici più antichi di Porto d’Ascoli, la Torre sul porto.

La Torre sul porto, Sentina, foto di Marco Cicconi
La Torre sul porto, foto di Marco Cicconi

Tra pirati e liquirizia

Insieme agli aspetti naturalistici, ci sono anche quelli umani, storici, racchiusi nelle vicende degli edifici antichi e delle persone che hanno abitato e arricchito questo piccolo ambiente.

Tutto viene descritto in modo semplice e ironico dalla guida della passeggiata, Albano Ferri.

Anima storica dell’Associazione Sentina Albano è uno dei pochi eredi rimasti delle famiglie che abitarono questa zona da generazioni.

Albano Ferri

Insieme a lui tanti volontari, mossi dalla passione per questo territorio e per tutto quello che rappresenta anche per le generazioni future.

Durante il tragitto si possono così ascoltare affascinanti storie sui pirati che un tempo approdavano in queste zone.

sentina riserva naturale passeggiata asinelli

Si scoprono poi le piante di liquirizia che qui crescono spontaneamente e si passeggia nel sole e sotto l’ombra dei canneti.

Il sottofondo sonoro del ruggire del mare mosso e del vento faranno da colonna sonora.

Alla fine del percorso ci si riunisce tutti alla fattoria, dove viene servita una merenda a base di pane, olio, pomodori appena raccolti e frutta.

fattoria ferri merenda

Gli adulti si riposano, si incontrano, si ritrovano, i bambini si divertono sull’aia cimentandosi in prove artistiche con i colori e l’argilla.

I più piccoli si divertiranno un mondo ad accarezzare, strigliare e dare da mangiare agli asinelli.

E’ anche possibile fare conoscenza con gli animali da cortile e con una piccola porzione del mondo contadino di una volta.

sentina laboratorio argilla bambini

L’evento, nella sua semplicità, è meraviglioso, ma occorre viverlo immergendosi nello spirito col quale è stato organizzato per capirlo a fondo.

E’ possibile seguire tutte le iniziative dell’Associazione Sentina nel sito: http://www.riservasentina.it/

Per saperne di più, questo è il sito ufficiale della Riserva


Vuoi conoscere altri posti adatti alle famiglie con bambini nelle Marche?

Visita la sezione Recensioni luoghi ed eventi di mammemarchigiane.it oppure leggi il nostro libro “Le Marche con i bambini“!