Macerata aderisce all’invito del Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia, associazione di promozione sociale che opera a livello nazionale per diffondere la cultura dell’infanzia e dei suoi servizi, che torna ad organizzare un evento pubblico per coinvolgere i cittadini in un momento festoso e nello stesso tempo per sensibilizzarli in relazione alla necessità di una nuova legge che promuova la salvaguardia e lo sviluppo dei servizi per bambini in età 0/6 anni  cioè i nidi e e le scuole dell’infanzia.

L’appuntamento, per educatori, insegnanti, genitori, bambini, nonni e politici, è con un flash mob organizzato per  il  2 dicembre 2014 dalle ore 16.30  in piazza Vittorio Veneto

“Una LEGGE da prendere al VOLO per un sistema integrato e di continuità educativa”

EVENTO NAZIONALE/FLASHMOB

Martedì 2 Dicembre 2014 dalle ore 16.30

in p.zza Vittorio Veneto-MACERATA

Ritroviamoci in piazza, con forza e determinazione per sostenere la conversione del disegno di legge 1260, raccogliamo le firme di tutti quelli che credono nei diritti dei bambini, di poter godere di servizi di qualità e in continuità tra loro, personale qualificato, un costo adeguato… e incontriamoci tutti insieme in piazza educatori, insegnanti, amministratori, politici, famiglie, nonni e bambini

*********

Nella Giornata nazionale dedicata ai servizi per l’Infanzia 0/6 negli ultimi 3 anni, (2011 – 1044 piazze, 2012 – 1044 perchè, 2013 – flashMob) è stata chiesta a gran voce una nuova legge per i nidi. Al Senato, a gennaio, è stato presentato il Disegno di Legge n. 1260 che, se approvato, regolamenterà i servizi per l’infanzia da zero a sei anni in tutta Italia.
Un disegno di legge che:

  •  istituisce il sistema integrato dei servizi educativi e delle scuole dell’infanzia (articolo 1, comma 2 e art. 2) e la continuità educativa tra il nido e la scuola dell’infanzia (art. 5);
  •  colloca il nido d’infanzia nel Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (art. 1, comma 5);
  • stabilisce che i servizi per l’infanzia 0-6 NON rientrino più tra i servizi a domanda individuale come i cimiteri o i macelli pubblici e siano esenti dal patto di stabilità cioè senza vincoli di assunzione di personale e di spesa (art. 2, comma 3);
  • descrive con precisione le funzioni e i compiti dello Stato, delle Regioni e degli Enti locali (artt. 7, 8, 9);
  • prevede i livelli essenziali (art. 6) per i nidi e per le scuole dell’infanzia cioè il 33% di offerta dei servizi 0-3 anni su tutto il territorio nazionale, la generalizzazione della scuola dell’infanzia, la definizione di standard di qualità per tutti i servizi del sistema integrato e un adeguato piano di cofinanziamento della legge dall’anno 2014 all’anno 2020 a carico dello Stato (art. 14).

Con forza e determinazione per sostenere la conversione del disegno di legge 1260, si raccolgono le firme di tutti quelli che credono nei diritti dei bambini di poter godere di servizi di qualità e in continuità tra loro, personale qualificato, un costo adeguato… e incontriamoci tutti insieme in piazza educatori, insegnanti, amministratori, politici, famiglie, nonni e bambini

chilometri di firme per una legge da prendere al volo!

Clicca qui per partecipare alla raccolta firme online: FIRMA!

Tutte le informazioni: http://www.grupponidiinfanzia.it/una-legge-da-prendere-al-volo/