L’amore, il presupposto di vita fondamentale per l’anima di ogni bambino

L’amore, il presupposto di vita fondamentale per l’anima di ogni bambino
I rimedi floreali che risvegliano le energie positive

Amami anche quando sono sporco, perché se fossi lavato e pulito mi amerebbero tutti” (Fëdor Dostoevskij)

I piccoli devono essere certi che i genitori sono pronti ad  aiutarli e a offrire loro lo spazio per imparare. Nei primi sei anni di vita, fino all’età scolare, dovrebbe prevalere un campo di protezione in cui il bambino possa crescere liberamente, cui se ne sovrappone un altro, educativo, che trasmetta in primo luogo valori morali. I bambini devono, possono e vogliono imparare presto che non sono soli al mondo, che condividere è piacevole, che rispettare i più deboli li rende forti e che aiutare il prossimo può rendere felici.
La giusta misura dell’amore genitoriale rappresenta una questione che tocca un problema cruciale delle famiglie moderne con i loro molteplici impegni.
Quando i bambini, ma anche gli adulti, sentono di non essere considerati importanti, diventano irritabili, aggressivi e frustrati.
Molti adulti hanno un comportamento che ritengono essere di amore e di affetto, ma che in realtà non lo è. Alcuni cercano di agire con affetto, ma le buone intenzioni non bastano. Eppure l’espressione dell’amore è un fattore decisivo per lo sviluppo dell’autostima. Non  hanno importanza i sentimenti dei genitori, ciò che conta è come vengono recepiti dal bambino. I figli che vengono amati, ameranno gli altri!
Il bambino può diventare molto esigente e cercare continuamente l’attenzione di uno o entrambi i genitori per i motivi più disparati. I suoi due bisogni fondamentali sono l’amore incondizionato e l’attenzione dei genitori, e se non sono adeguatamente soddisfati possono indurlo a mettere in atto varie strategie per attirare l’attenzione.
Sia i neonati sia i bambini rispondono molto bene alla terapia con i fiori di Bach,con i bambini si ottengono generalmente risultati migliori che con gli adulti. Il carattere si forma con il tempo e con l’ambiente famigliare, ma bisogna ricordare che ogni essere nasce già con un temperamento che gli è tipico e che manterrà più o meno col passare degli anni.  Con l’uso dei fiori sui bambini si possono armonizzare precocemente situazioni potenzialmente conflittuali, si permette una crescita più serena e si prepara un adulto meno problematico.

Distingueremo tra bambini Centaury, fin troppo disponibili, buoni e gentili che accettano tutto per la paura di perdere l’approvazione altrui, e bambini Chicory, che non sanno stare da soli, chiedono molto a livello affettivo e si offendono facilmente.
L’incapacità a dire di no, la tendenza  a sacrificarsi anche quando interiormente ne farebbe volentieri a meno, porto Bach a definire il tipo Centaury come lo “zerbino”, cioè come colui che si fa comandare a bacchetta. 
I bambini Centaury sono fragili, timidi, sono docili, fanno di tutto per compiacere gli amici, i genitori. Sono quei bambini che prendono gli schiaffi porgendo l’altra guancia o stando zitti e accusando un colpo. Purtroppo i bambini Centaury si sentono cattivi se non possono anticipare e soddisfare tutte le esigenze e i bisogni dei genitori. Nel conflitto tra integrità e collaborazione, normalmente i bambini Centaury scelgono la collaborazione, trascurando se stessi, tanto più se soggetti a una sia pur lieve pressione da parte dei genitori. Piuttosto di rinunciare all’integrazione con l’ambiente Centaury ha preferito sacrificare la propria identità per conformarsi, diventando un bambino volenteroso e docile, molto sensibile a lodi e rimproveri. Riportarli alla consapevolezza del proprio valore può essere difficile ma, se rilevate tratti del genere nel vostro bambino, correte subito ai ripari e fate in modo che scopra al più presto di non essere da meno degli altri, poiché gli schemi mentali negativi che si formano durante l’infanzia sono i più difficili da debellare. Centaury è spesso legato a Pine. La debolezza nell’affermazione di sé e l’incapacità di dire di no sottendono in molti casi un profondo senso di colpa, a causa del quale il bambino rinuncia a imporsi sul mondo e sugli altri diventando lo “zerbino” di cui parla Bach.
Pur non essendo uno dei rimedi per la solitudine, il fiore presenta un legame con questa sensazione, infatti il tipo Chicory disarmonico detesta rimanere da solo e ha bisogno di sentirsi sempre intorno le persone che ama. Il ricatto e la manipolazione sono le armi più spesso usate dalla personalità Chicory. Possessività, gelosia, rancore se non si viene ascoltati, questi sono alcuni dei sintomi che richiedono il rimedio.
I bambini Chicory sono capricciosi e piagnucolosi, e come dicevo prima, usano il ricatto per ottenere ciò che desiderano. Sono gelosi e possessivi, non prestano mai un loro gioco o se lo fanno ne traggono sicuramente un guadagno. L’infanzia è un periodo in cui il bambino somatizza le sue ansie e scopre il potere manipolatorio delle sue azioni, capaci anche  di generare preoccupazioni nei familiari. Se tale periodo viene superato felicemente, il bambino diventato adulto sarà capace di amare altruisticamente. In caso contrario, quando le ansie dell’abbandono  materno interferiscono con la risoluzione di questa fase, avremo  un soggetto affettivamente dipendente e manipolatorio, continuamente teso ad avere conferme affettive.
Anche Centaury ha bisogno di gratificazioni e riconoscimenti per il suo operato, ma la differenza con Chicory è che Centaury non forza mai gli altri a compiere delle scelte o da gire in un determinato modo, non desidera dominare i propri cari come Chicory.
Non dobbiamo dimenticare poi i bambini Heather, che cercano di essere sempre al centro dell’attenzione degli adulti, facendo i pagliacci o diventando anche insolenti, se non vengono ascoltati cosi come loro desiderano.
Denominato da sempre nella prasi “il bambino bisognoso”, la personalità Heather non ha un’età prestabilita, ci sono “bimbi” anche di mezza età, che vogliono sempre qualcuno che gli dia retta e li consoli. Alla base di questo bisogno c’è sempre una mancanza affettiva, forse dovuta a un’infanzia difficile, di solito questi soggetti provengono da famiglie in cui i genitori erano spesso assenti, o che comunque non hanno saputo dare al bambino amore, calore e attenzione. Si tratta di una persona che non dà mai nulla in cambio, se non le sue ansie, menzogne, ma che vuole solo specchiare la sua personalità nell’ambiente. 
Per colmare un’esigenza di attenzione spropositata, il bimbo Heather, potrebbe mangiare troppo o troppo poco, ci può essere insonnia per richiamare l’attenzione, egocentrismo, irrequietezza nei neonati che vogliono essere presi sempre in braccio, comunque per attirare l’attenzione è disposto a barare su ogni cosa. Sono spesso viziati, egocentrici, hanno sempre desiderio di cibo e dolci.
I bambini Heather sono quelli che esagerano nelle loro richieste di attenzione, si intromettono spesso e a sproposito nei discorsi degli adulti o dei coetanei, parlano solo di sé pur di attirare l’attenzione, possono inventare dolori e disturbi per obbligare gli altri a prendersi cura di loro. Se ne hanno un buon motivo, ascoltateli di più e coccolateli, pensando a quando anche voi eravate piccoli e non trovavate nessuno che vi ascoltasse. Se invece vi trovate di fronte al vostro bimbo che è diventato troppo pesante con le sue richieste, allora dategli Heather e prendetelo pure voi!
Pero, vorrei precisare, appunto, che quasi tutti noi, prima o poi attraversiamo delle fasi Heather nella vita, quando siamo assillati da gravi problemi o se, per qualche circostanza ci ritroviamo da soli . Con l’assunzione del fiore questo senso di “fame d’amore” viene appagato.

L’essenza floreale Holly è indicata in quelle persone che hanno paura di non essere amate abbastanza.
Holly, è il fiore dei bambini che soffrono di gelosia, che sono sospettosi, vendicativi e permalosi, urlano, sono aggressivi ed esplodono con violenza. Provano invidia di quanto viene dato al fratellino neonato e la manifestano con rabbia e rancore. Per qualsiasi cosa scatta con violenza e questo può accadere in qualsiasi luogo: in un bar, al ristorante, in auto, per strada; ha sempre reazioni eccessive rispetto alla circostanza. I  sintomi psicologici  dei bambini Holly  si possono tradurre in gelosie, crisi nervose,capricci, enuresi notturna per gelosia.
Il rimedio floreale Holly sviluppa il potenziale affettivo, dona la capacità di amare se stessi e gli altri, riequilibra il tono dell’umore, elimina la tensione in chi sta sempre in guardia, sviluppa le qualità della amicizia, del perdono e della generosità, della disponibilità della onestà, della gioia. Il rimedio ha un effetto armonizzante, dona comprensione, amore, calma, disponibilità. Aiuta a coltivare sentimenti positivi, si ritrova la propria armonia interiore, si impara ad amare in modo non distruttivo, non si vedranno più gli altri come nemici da combattere. Holly aiuta ad armonizzare la rabbia, la gelosia, l’invidia, l’ira, l’odio. Si può  mettere qualche goccia dell’essenza nella bottiglia dell’acqua da bere a casa, cosi si ottiene una diminuzione dell’aggressività, dell’ostilità.
Nella mia esperienza ho incontrato molti genitori pronti ad ascoltare e imparare; più di quanto si possa pensare. Ma hanno bisogno di essere avvicinati con simpatia e comprensione; non con critiche e accuse come spesso accade. E’ vero che qualcuno di questi genitori tratta i suoi figli in modo critico, ma è perché loro stessi hanno patito, e spesso più a lungo, le stesse sofferenze che ora infliggono. Dobbiamo essere capaci di riconoscere la loro bravura, e quella dei loro figli. Dobbiamo avvicinarli nello stesso modo in cui vorremmo che essi avvicinassero i loro figli.

Iuliana Mirza

************


Via Sicilia 108
63821 Porto Sant’Elpidio
Via Arcangeli 21
62100 Macerata
Tel. 333 1282520

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.