Bimbi e denti: meno rischio di carie con la ‘sigillatura dei solchi’

Questo mese parliamo di un argomento che suscita sempre interesse e curiosità da parte dei genitori: la sigillatura dei solchi occlusali.

E’ una metodica di odontoiatria preventiva che diminuisce il rischio carie “sigillando” i solchi che caratterizzano  il tavolato occlusale dei  molari permanenti.

La questione dell’utilità o meno di questa metodica è oramai ventennale e si può tranquillamente dire che, a determinate condizioni, questa sia una pratica efficace e sicura; il problema è appunto quello delle “determinate condizioni”….

Fig. 1

Fig. 1

Per effettuare delle sigillature che siano “efficaci” e “sicure” bisogna che coesistano, nel bambino, due condizioni fondamentali :

1)      I molari permanenti che si vanno a sigillare devono essere erotti da pochi mesi e non devono avere alcun segno di infiltrazione cariosa, anche minima, nei solchi che andremo a sigillare

2)      I molari permanenti che si vanno a sigillare  devono, altresì, essere “sufficientemente erotti” per poter sostenere il gancio della diga di gomma (che spiegherò dopo cosa è).

Fig, 2

Fig, 2

Se queste due condizioni sono presenti si può procedere alla sigillatura che consiste nell’isolamento del dente con la diga di gomma (Fig. 1), la mordenzatura acida dello smalto dei solchi da sigillare (Fig. 2), l’apposizione di una resina fluida nei solchi (Fig. 3), il controllo finale dei contatti occlusali.

Il denti sigillati vanno ovviamente controllati periodicamente (ogni 4-6 mesi) per evitare che infiltrazioni cariose successive o distacchi del materiale compromettano il risultato.

Sia il Ministero della Salute in Italia che l’OMS a livello mondiale raccomandano questa metodica nelle loro linee guida, a patto che essa venga effettuata seguendo la procedura corretta  in maniera scrupolosa.

Fig. 3

Fig. 3

Troppo spesso, infatti, capita di vedere denti sigillati con grandi lesioni cariose sotto la sigillatura, a testimoniare che le condizioni iniziali devono essere  quelle sopra descritte, se vogliamo evitare problemi.

Nei casi i  cui non siano consigliabili le sigillature,casi  a mio avviso  molto frequenti, i piccoli pazienti andranno “protetti” dalla carie con altre modalità preventive, come le applicazioni topiche di gel fluorati , fermo restando che i controlli regolari e una corretta igiene orale domiciliare

Fig. 4

Fig. 4

e professionale rimangono le armi migliori di cui possiamo disporre per evitare la carie.

Dr. Carlo Zagoreo

*************

Mammemarchigiane.it collabora attualmente con il dentista, specialista in ortodonzia, dr. Carlo Zagoreo, che si rende disponibile gratuitamente per email a tutti i genitori che desidereranno rivolgersi a lui con domande, dubbi, curiosità relativi al suo lavoro.

Per fare domande e avere dei contatti col dott. Zagoreo attraverso il canale di mammemarchigiane.it, vai alla pagina CHIEDI AL DENTISTA

**********

STUDIO di Odontoiatria Infantile e Ortodonzia

DR. CARLO ZAGOREO, SPECIALISTA IN ORTODONZIA

Via Domenico Rossi 13 – 62100 – Macerata MC

Tel-Fax 0733 260611

Cell (Orari di Studio) 348 7118234

http://www.zagoreortodonzia.it/

carlo.zagoreo@gmail.com

www.facebook.com/zagoreortodonzia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.